wega

Wega: il caffè del buongiorno!

Marchio della tradizione italiana delle macchine per caffè espresso nato nel 1985 come divisione del gruppo CMA. Suo core-business è la produzione e distribuzione di macchine da caffè espresso professionali, macinacaffè e prodotti accessori.wega

In data 21 febbraio noi studenti del CIOFS/FP di Vittorio Veneto siamo stati accolti presso l’azienda Wega dal Ragionier Fabio Fadel il quale con la sua professionalità e umiltà ci ha mostrato la parte produttiva. Tutti siamo rimasti colpiti dalla pulizia e l’ordine dell’ambiente, il senso di calma e di tranquillità.

Durante la visita aziendale abbiamo affrontato il tema del Controllo di Gestione, soffermandoci su quelli che sono i più importanti.

Il controllo di gestione permette all’azienda di tenere sotto controllo l’efficacia e l’efficienza dei processi, in modo tale da indirizzare ed orientare le decisioni del Management e dei vari responsabili di processo. L’efficacia valuta il raggiungimento di un obiettivo, mentre l’efficienza fa riferimento a come lo si è raggiunto e quali risorse sono state impiegate.

Per mettere in piedi un buon sistema di controllo bisogna individuare gli elementi da monitorare, fissare quindi gli obiettivi, stabilire degli indicatori da poi tenere sotto controllo per capire l’andamento aziendale.

I punti di vista da cui analizzare un’azienda sono molteplici ed è di fondamentale importanza utilizzarne il maggior numero possibile poiché fidarsi di un solo indicatore può portare a valutazioni errate nel medio/lungo periodo. L’analisi viene divisa in 3 fasi: una prima di compiere le azioni, una in cui si controlla tutto l’andamento e le opportunità che si presentano e, infine una in cui si tirano le somme al termine di questo periodo di analisi e ci si prepara alla pianificazione dell’anno successivo.

In conclusione, un’azienda per essere definita efficiente deve allargare il mercato, quindi avere più fornitori e clienti, diversificarsi in acquisti e vendite e rinnovarsi sempre portando costantemente qualcosa di nuovo.

Wega1 Wega2

Powered by Kejsi Tafa, Giorgia Moro e Lucia Dal Ben

Itlas_2_Edit

Apertura anno formativo 2016-2017

Bruno Bozza ai futuri Esperti Commerciale estero: sai essere te stesso?

L’essere se stessi

Questo il tema cardine dell’incontro di sabato 17 dicembre che ha aperto l’anno formativo del corso ‘Esperto nelle relazioni commerciali con l’estero’ giunto alla XXVII edizione. A fare da cornice a questa mattinata di crescita è stata la luminosa sala convegni presso ITLAS Labor Legno. Diversi sono stati gli interventi.

Dapprima il saluto del presidente dell’azienda Patrizio dei Tos, il quale ha presentato brevemente la materia prima, il legno, definito come un prodotto vivo dal quale non si finisce mai di imparare.

Si è susseguito, poi, l’intervento del Dottor Sessolo, il quale ha ribadito l’importanza della continua crescita e formazione personale ed ha introdotto il relatore principale di questa mattinata, Bruno Bozza.

Diversi sono stati gli spunti di riflessione stimolanti forniti da quest’ultimo. Perché sto indossando una maschera? Perché nascono i malintesi? Dire ciò che si pensa o pensare a ciò che si dice? Perché talvolta veniamo percepiti diversamente da come vorremmo? Quante volte abbiamo (o non abbiamo) agito d’impulso e ci siamo pentiti? Sono solo alcune delle domande trattate nella sua discussione, dalla quale si è distillata la preziosità e l’importanza della comunicazione consapevole, della relazione e confronto con le persone, per crescere sempre e comunque, nonostante a volte non sia così immediato e semplice.

Secondo il concetto ‘La realtà è negli occhi di chi la guarda’, viene comunicato ciò che viene percepito.

‘Essere ciò in cui si crede’ è il messaggio conclusivo di questo incontro, con un incentivo a trovare un equilibrio tra ciò che si vuole e ciò che si fa, ricordando che la fortuna è il luogo dove il talento incontra l’opportunità.

export_management_HR_2

In partenza il Corso Tecnico per le relazioni commerciali con l’estero

Sarà martedì 8 marzo la data di inizio dell’edizione primaverile del Corso Tecnico per le relazioni commerciali con l’estero. Grazie alle numerose richieste pervenute per il corso autunnale, arrivato alla XXVI edizione, è stato possibile organizzare e portare alla luce anche questa eccezionale opportunità per altri giovani con la voglia di mettersi in gioco e acquisire competenze professionalizzanti.

La formula resta la medesima: i partecipanti saranno impegnati in 400 ore di formazione in aula su tematiche relative alle lingue straniere, tecnica doganale, marketing, diritto e strumenti web, e 400 ore di stage in azienda.

Il corso Tecnico per le relazioni commerciali con l’estero ha visto, nelle precedenti edizioni, una percentuale di allievi occupati tra l’85% e il 95%.

Sono disponibili ancora alcuni posti, per informazioni scrivere a info@ciofsvittorioveneto.it.